Google+

Social Refresh : trending topics su Facebook, GIF su Pinterest

Lascia un commento

24 gennaio 2014 di Alessandra Toni

Cos’è successo negli ultimi giorni sui principali social networks?

Cosa sta nascendo di nuovo?

Ecco il secondo appuntamento con Social Refresh.

FACEBOOK

È passata poco più di una settimana dal precedente Refresh, ma a Menlo Park si respira una febbrile aria di cambiamento che non intende raffreddarsi e così due altre news sono giunte dalla California.

Dopo gli hashtag ci stavamo chiedendo: “Quanto ci impiegherà il nostro buon Mark a aggiungere anche i trending topics?

E così siamo stati accontentati.

Come annunciato da Chris Stuhar, Engineering Manager di Facebook, presto vedremo comparire Trending sulla destra del nostro News Feed, ovvero una lista degli argomenti più popolari sul social.

Trending

Ciò che lo distinguerà da Twitter è l’alta personalizzazione di questo elenco di topics: come già vi avevo anticipato nel post precedente, l’obiettivo finale di Zuckerberg sarà quello di dare vita al “miglior quotidiano personalizzabile al mondo”, dove avranno ampio risalto le news più recenti e selezionate sulla base dei propri interessi personali.

Per raggiungere questo obiettivo, quindi, anche lo stesso Trending si presenterà diverso da un utente all’altro, a seconda delle preferenze espresse attraverso le attività sul social.

Ogni topic, inoltre, sarà accompagnato da una breve spiegazione sulla ragione della sua popolarità; cliccandoci sopra, infine, proprio come accade sul competitor cinquettante, potremo scoprire cos’è stato detto, fotografato, filmato sull’argomento in questione.

Trending

Ma non finisce qui.

Pochi giorni dopo l’annuncio dell’arrivo di Trending, è stato pubblicato un altro post sul Newsroom di Facebook (una sorta di blog ufficiale, per chi non lo sapesse): questa volta a scrivere è Chris Turitzin, Product Manager, che in realtà non annuncia una vera e propria novità sul social, ma piuttosto lancia qualche buon consiglio. 

Nel post si parla nuovamente di come cambierà presto il News Feed in modo da offrirci contenuti più interessanti e su misura, ma aggiungendo una distinzione (un po’ pleonastica, forse) tra profilo e pagina.

In seguito a uno dei loro test, scrive, hanno rilevato che quando gli utenti vedono più post testuali dei propri amici, sono maggiormente portati a loro volta ad aggiornare status con solo testo.

Questo però non vale per le pagine: qui la regola, anzi, l’algoritmo è diverso e ciò si traduce in ulteriore attacco alla visibilità dei post pubblicati.

Scrive Turitzin: “We are learning that posts from Pages behave differently to posts from friends”. 

Mi verrebbe da dire: qualcosina l’avevamo già intuita da soli.

Qual è, quindi, il suo avvertimento? 

“Page admins can expect a decrease in the distribution of their text status updates, but they may see some increases in engagement and distribution for other story types”

Verranno penalizzati in visibilità i post che contengono solo testo, mentre aumenterà il livello di engagement (più likes, condivisioni, commenti e click) per gli altri tipi di contenuti.

Ecco il suo consiglio rivolto agli amministratori di pagine che ancora non lo stanno mettendo in pratica: quando volete condividere un link sulla vostra pagina, evitate questo tipo di post…

News Feed FYI  What Happens When You See More Updates from Friends   Facebook Newsroom

Si tratta, infatti, di un post solamente testuale, senza visual e con link a seguito: è un post che, con i cambiamenti in corso, perderà del tutto visibilità presso i fan.

E’ fondamentale, quindi, puntare sul link-share con anteprima caricata automaticamente da Facebook, come in questo caso:

2

Questi i cambiamenti in vista per Facebook, ma c’è qualcuno che vede il suo prossimo destino ormai segnato: una ricerca condotta dal Dipartimento di Ingegneria meccanica e aerospaziale dell’Università di Princeton ha infatti emesso quasi una condanna a morte per il social di Zuckerberg prevedendo entro il 2017 una perdita di utenti pari all’80%!

Secondo la ricerca il crollo sarà graduale e già nel 2014 si dovrebbe registrare la fuga del 20% di utenti, per lo più giovani tra i 16 e i 18 anni.

La previsione è piuttosto apocalittica, dobbiamo ammetterlo…non resta altro che vedere se il nostro buon Mark riuscirà a smentirla.

PINTEREST

L’altro social che continua a riservarci sorprese è Pinterest.

Se le foto non vi bastavano più, ecco che fanno il loro ingresso nel mondo dei pins le amatissime GIF animate.

Ogni immagine prenderà così vita diventando uno strumento di comunicazione ancora più forte, creativo e coinvolgente.

Prima le GIF apparivano come un’immagine fissa su Pinterest e per poterle animare era necessario cliccare sul link inserito nel post; con questo aggiornamento, invece, non saremo più costretti ad aprire una nuova pagina, perché l’immagine prenderà vita semplicemente cliccando sul bottone Play.

Inizialmente Pinterest aveva sperimentato il caricamento di GIF solo su alcune selezionate boards e il primo a poterlo provare, come vedete qui sotto, è stato Wantering, un portale dedicato alla moda…

Wantering Blog   Fashion GIFs

Da ieri, invece, come annunciato sul blog ufficiale, le GIF hanno iniziato ad invadere moltissimi altri profili…ma la mania delle GIF pinnate è solo all’inizio.

Un’altra “succulenta” novità è apparsa negli ultimi giorni su Pinterest e riguarda l’argomento più condiviso su questo visual-social.

Provate un po’ a indovinare…eh sì, sto parlando del cibo!

Pinterest, infatti, grazie all’introduzione di nuovi filtri, è diventato un accurato motore di ricerca culinario che vi permetterà di trovare velocemente la ricetta che stavate cercando sulla base degli ingredienti da voi scelti.

Questo motore di ricerca, viene spiegato nel blog, è nato per farci scoprire ricette leggere, ma gustose, partendo da ingredienti sani.

Come funziona?

Nella barra di ricerca digitate un piatto o gli ingredienti che vi interessano.

Io, per esempio, ho provato a inserire un’accoppiata che mi piace moltissimo, ovvero “shrimps and asparagus” (gamberetti e asparagi) e questo è stato il risultato:

Pinterest (1)

Come potete vedere, Pinterest mi mostra decine e decine di ricette a base di asparagi e gamberetti e cliccando su ogni singolo pin, posso accedere a tutte le altre informazioni sulla ricetta (tempi di cottura, dosi, ecc…).

Ma non è finita qua: nella colonna a sinistra (evidenziato dal riquadro rosso), sono a disposizione ulteriori filtri in modo da visualizzare solo ricette che rispettino certi criteri, per esempio solo piatti vegetariani, vegani o senza glutine.

E’ proprio per i celiaci, infatti, che questo strumento si potrebbe rivelare molto interessante: provando, ad esempio, a digitare nella barra di ricerca “chocolate” e selezionando “Gluten free”, compaiono moltissime ricette gustose e senza glutine.

Ma Pinterest ha pensato anche ai più ingordi (come la sottoscritta) e selezionando l’ultima opzione “Indulge me” potrete ammirare piatti un po’ meno sani, ma che fanno tanto bene allo spirito…

Cari food blogger, siete avvisati.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

WEB ROAD SI È TRASFERITO

Ti ricordo che il mio blog si è trasferito! Seguimi al nuovo indirizzo ➜ alessandratoni.it ... e ogni settimana partiremo per un nuovo viaggio sulle strade del web!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: