Google+

Estate da blogger: i consigli per le vacanze

10

6 agosto 2014 di Alessandra Toni

Fino a pochi giorni fa ero così:

16673_10204451931085051_6658147213292979773_n

Stavo semplicemente organizzando un viaggio con il largo anticipo di una settimana e visto che finalmente ci sono riuscita, è arrivato per me il momento di scrivere questo post dal sapore un po’ vacanziero.

Per un paio di settimane, infatti, i viaggi sulla Web Road si prenderanno una pausa per lasciare spazio a quello che farò su strade reali e che, magari, diventerà protagonista di qualche mio futuro post.

Vi anticipo (e sorrido, mentre lo scrivo) che da settembre arriveranno grossi cambiamenti sulla mia Web Road: diciamo che se un blog fosse una casa, presto smetterò di essere un’ospite (scroccona) di WordPress e me ne comprerò una nuova di zecca, con più stanze, pitturate di fresco e qualche “ospite” che mi farà visita.

web road

In attesa di queste novità, però, voglio lasciarti qualche piccolo consiglio da mettere in valigiaper te per il tuo blog e per farlo ho pensato proprio a tre destinazioni tipiche delle vacanze d’estate.

• Mare

Cosa ti viene in mente quando pensi alla parola “mare”?
Ti dico la mia: un groviglio di sensazioni che coinvolge tutti i 5 sensi.

La vista, con quella distesa azzurra che ti fa venir voglia di tuffarti anche vestito.
L’udito con l’inconfondibile rumore delle onde, che vanno e vengono.
L’olfatto con quel “Mare profumo di mare” che sa tanto di Love Boat, ma che vorresti rinchiudere in una bottiglia e tenerlo con te.
Il gusto con tutto ciò che ha il sapore di estate, come una granita, una fetta di cocomero o di “cocco bello” mangiato sotto l’ombrellone.
Il tatto quando ricordi gli anni in cui eri bambino ed amavi stare con le manine impiastricciate di sabbia bagnata per costruire il castello più bello della spiaggia.

abstract-2384_640

Blogger, risveglia i tuoi cinque sensi e riuscirai a stimolare meglio anche quelli dei tuoi lettori, perché in fondo pensaci bene: anche tu devi essere come il mare.

Devi diventare quella distesa azzurra impossibile da non ammirare, far in modo che le tue parole siano musica per le orecchie dei tuoi lettori, emanare un profumo riconoscibile anche da lontano, servire ogni volta gustosi post di qualità e farti condividere, con un tocco di dita sulla tastiera (e Ludovica de Luca ti spiega come riuscirci).

Avrai notato che sto disseminato queste frasi di consigli in blu come conchiglie nascoste nella sabbia: raccoglile una ad una (anche se ti senti ancora un piccolo fiume che deve immettersi nel mare) e fanne una collana da indossare quando ti rimetterai davanti al computer. Cosa devi fare nel frattempo?

Rinfresca le tue idee e le tue conoscenze, approfitta del tempo per recuperare qualche lettura di settore accumulata, fatti ispirare da ogni stimolo e butta giù idee per quando tornerai in città, ma cogli l’occasione dell’estate anche per rinfrescare il tuo blog, pensare a qualche cambiamento se non ti senti del tutto soddisfatto così da ripresentarti più fresco che mai (ne parla qui anche Daniele Imperi)
E se, quando sarai tornato in città, dovessi sentirti vittima del blocco del blogger? Il mare ti verrà di nuovo in soccorso…con la formula SPIAGGIA!

• Campagna

Sono stata più volte in un agriturismo in aperta campagna (nella mia Toscana c’è davvero l’imbarazzo della scelta) e la cosa che li ha accomunati tutti è stata una: isolamento digitale.

Eh sì, per tre giorni completamente disconnessi dalla rete, dai tweet, dai pollici su e dal feed: qualcosa che, ogni tanto, consiglio di fare quando è possibile (e te lo dice una che vede lo smartphone come un prolungamento artificiale del suo braccio).

Ecco, quindi, il consiglio che viene dalla campagna: prenditi anche solo qualche ora per staccare del tutto e riassaporare quella vita analogica che oggi sembra così lontana.

Qualche giorno fa Riccardo Esposito ha dedicato un post alla necessità delle ferie per chi lavora nel web e che oggi sembrano quasi diventate un tabù: “Cosa sono le ferie? Un tassello irrinunciabile del lavoro. Così come abbiamo bisogno di sonno, abbiamo necessità anche di un periodo lontano dai trilli e dalle notifiche. Abbiamo bisogno di riposo. Solo così possiamo dare il massimo”.

È questo il punto: dobbiamo sempre ricordarci di staccare la mente e ricaricare le batterie. Ma non quelle del telefono. Le nostre.

✔ Riprova una sensazione dimenticata, recupera qualcosa che hai lasciato perché non avevi tempo, riprendi quel romanzo lasciato a metà sul comodino, cammina nelle stradine di un paese catturando momenti e dialoghi senza abbassare gli occhi sul telefono, vivi intensamente un’esperienza senza filtri: farai il tuo ritorno in rete rigenerato di genuinità.

• Zaino in spalla…

…mappa e via alla scoperta di una nuova città. Di una nuova cultura.

Con tutto il rispetto per mare, montagne e agriturismi, è questo il mio genere di vacanza preferito…ed è questo il genere che devi ispirarci, in ogni momento.

image

Qualche giorno fa ho letto una bella frase di Seth Godin: “If it scares you, it may be the good thing to do”.

E allora ti faccio una domanda: quand’è stata l’ultima volta che hai fatto una cosa assolutamente nuova? E che magari ti faceva un po’ paura all’inizio?
Se è passato troppo tempo e anzi, ci sarebbe quella cosa che rimandi all’infinito perché non hai il coraggio, forse è arrivato il momento di farla, perché come ha detto Godin, potrebbe essere proprio quella la cosa giusta per te.

Ed è questo che insegna un viaggio in un Paese nuovo, in una città mai vista: la voglia di scoprire, di conoscere, ma soprattutto di andare oltre se stessi.

Provare nuovi sapori, parlare una lingua diversa, incontrare persone del posto, incrociare storie, conoscere l’arte e i ritmi di vita: in tre parole, essere appassionatamente curiosi.

Blogger, tu sei un viaggiatoresupera i tuoi limiti e spalanca la mente ai nuovi stimoli. Sii sempre curioso, esplora e non accontentarti mai della superficie delle cose, dei posti che vedono tutti, dei percorsi fatti da chiunque. Punta ad essere diverso, punta sempre a qualcosa di nuovo ed unico che possa arricchirti e vedrai che arricchirai anche i tuoi lettori.


Come sempre, arrivati a questo punto, il volante passa nelle tue mani: cosa farai durante le ferie, per te stesso e per il tuo blog? E se le hai già fatte, hai messo in pratica qualcuno dei miei consigli o ti senti di aggiungerne altri?

Ti aspetto nei commenti e intanto ti auguro buone vacanze…ci rincontriamo sulla Web Road tra un paio di settimane!

Annunci

10 thoughts on “Estate da blogger: i consigli per le vacanze

  1. Mr Tozzo ha detto:

    Allora buone vacanze e buon riposo !! 😀 Io ormai sono tornato operativo da 2 settimane, anche io avevo scritto un post simile al tuo prima di andare in vacanza e quindi concordo su tutto quello che hai scritto.

    Ci leggiamo tra 2 settimane 😀

    Liked by 1 persona

    • Alessandra Toni ha detto:

      Ciao Andrea,
      grazie mille! 😀

      Eh sì, è arrivato il momento di accostare questa macchina e fare rifornimento…ma, almeno sui social, non la abbandonerò del tutto! 😉

      Tu che sei già rientrato dalle ferie, come hai deciso di fare? Hai staccato completamente o da dietro gli occhiali da sole tenevi un occhietto sul feed? 😛

      Mi piace

      • Mr Tozzo ha detto:

        Il blog l’ho parcheggiato per farlo riposare mentre per quanto riguarda i Social ho messo il motore al minimo a Facebook, G+ e Twitter ho mantenuto attivo solo Instagram e Foursquare.

        La sera invece, quando avevo un momento, davo un occhio alle news della giornata per il resto ho puntato tutto su riposo e formazione (ad esempio ho letto il libro di Rudy Bandiera) ;D

        Liked by 1 persona

  2. Alessandra Toni ha detto:

    Eh sì, il libro di Rudy Bandiera penso si trovi sotto l’ombrellone di tanti, accanto a creme, secchielli e spritz…sarà anche merito di quella copertina così “solare”? 😀 (tra l’altro, gran bel libro!)

    Sì, ti ho seguito su Instagram mentre eri in ferie e sicuramente anch’io ridurrò al minimo la presenza sui social che hai citato (e il primo sarà il povero Google Plus), ma è giustissimo così, come ho scritto nel post: rigeneriamoci e ogni tanto stacchiamo da notifiche, suoni, mail per riassaporare il gusto dell’analogico!
    Torneremo in quella digitale molto più carichi di prima! 😉

    Mi piace

  3. Grazia Gironella ha detto:

    Buone vacanze! (Seth Godin ha proprio ragione.)

    Liked by 1 persona

    • Alessandra Toni ha detto:

      Ciao carissima,

      eh sì, Godin sa sfornare delle piccole perle di saggezza…ho riportato questa frase un po’ ovunque, è una gran bella lezione di vita per tutti! 😉

      Buone vacanze anche a te, Grazia…a presto!

      Mi piace

  4. elena ha detto:

    Ciao Alessandra, complimenti per il blog 🙂
    e per l’articolo: hai proprio ragione bisogna staccare la spina altrimenti che raccontiamo al nostro ritorno? hehehe 😀

    Quest’anno il blog l’ho parcheggiato per un mesetto, i social invece sono le uniche cose che restano attive come twitter e instagram vista l’uso immediato.. Purtroppo ( oppure no) facebook rimane attivo per i clienti .. giusto per qualche condivisione!

    buone vacanze e buona #digitaldetox 🙂

    Liked by 1 persona

    • Alessandra Toni ha detto:

      Ciao Elena,

      innanzitutto ti dò il mio benvenuto e ti ringrazio per le belle parole sul mio blog! 🙂
      Tra l’altro ho appena scoperto anche il tuo e ti seguirò sicuramente!

      Hai centrato il punto: solo staccando la spina, potremo poi riattaccarla, ancora più carica di prima…carica di nuove parole, immagini ed esperienze da condividere! 😉
      Nel frattempo, però, farò come te: penso che resterò attiva su Instagram per raccontare quello che vedrò e tenderò a volte l’orecchio verso qualche cinguettio…e ovviamente, per quanto riguarda la pagina Fb, programmerò i post in modo da coprire la mia assenza!

      Grazie ancora per il tuo commento, Elena…buona vacanze anche a te! 🙂

      A presto!

      Mi piace

  5. Laura ha detto:

    Ciao! Io e la mia collega di blog Federica amiamo parlare di “ozio creativo” perché è nei momenti di vuoto e di inattività che arrivano le idee migliori. Frenesia e “dinamismo” a tutti i costi fanno male allo spirito e alla creatività. A questo punto… ti auguro un felice ozio creativo! Complimenti per il blog!

    Liked by 1 persona

    • Alessandra Toni ha detto:

      Ciao Laura,

      prima di tutto dò il benvenuto a te e a Federica sulla Web Road! 🙂

      Avete assolutamente ragione e l’ho provato anche sulla mia pelle: più ci sforziamo di accendere quella scintilla creativa, più si alzeranno venti che ci andranno contro, spegnendola.
      Un po’ come quando perdiamo le chiavi di casa o della macchina: più pensiamo a dove possano essersi infilate, più sarà difficile ritrovarle. 😉
      Stacchiamo la mente e le storie smetteranno di giocare a nascondino con noi e torneranno alla luce!

      Grazie ancora per il bel commento e per i complimenti al mio blog! 🙂

      Buone vacanze anche a voi e a presto!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

WEB ROAD SI È TRASFERITO

Ti ricordo che il mio blog si è trasferito! Seguimi al nuovo indirizzo ➜ alessandratoni.it ... e ogni settimana partiremo per un nuovo viaggio sulle strade del web!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: